×
Contattaci per una prova gratuita:
+39 3453 53 44 23
Modalità suggerimenti è attiva Disattiva
Glossario

CDO

Categoria — Tipi di obbligazioni
Collateralized Debt Obligations (CDOs) sono titoli garantiti da un pool diversificato di attività rappresentate da una o più tipologie di strumenti di debito. La composizione del pool di attività sottostanti che costituiscono CDO può includere tutti gli strumenti che comportano il rischio di credito del mutuatario: obbligazioni, prestiti emessi, tranche di titoli emessi in cartolarizzazione, credit default swap, ecc..

A seconda del tipo di asset sottostante, esistono diversi tipi di CDO:

• L'obbligazione di debito collateralizzata (CBO) indica gli obblighi garantiti da titoli obbligazionari;
• Obbligazione di prestito con garanzia (CLO) indica gli obblighi garantiti da prestiti;
• Obbligazione ipotecaria garantita (CMO) indica gli obblighi garantiti da prestiti ipotecari.

Esistono anche CDO sintetici che comportano rischi economici per gli asset, ma non garantiscono il diritto di possederli.

Caratteristiche:

• Questo è uno strumento finanziario derivato;
• Agisce come uno strumento di cartolarizzazione;
• Sono collocate in tranche e nel caso classico si dividono in titoli senior con rating più alto, titoli di qualità media con rating più basso e titoli subordinati senza alcun rating assegnato;
• I pagamenti della cedola variano a seconda della tranche: maggiore è il rischio di default, ovvero minore è la tranche, maggiore è il tasso del rendimento cedolare per il suo detentore;
• Il gestore o il gestore CDO è responsabile della gestione del portafoglio e del mantenimento del rating del credito;

Vantaggi:

• Per investitori e speculatori: l'opportunità di ottenere rispettivamente un arbitraggio o un profitto speculativo;
• Per le banche: ridurre il livello di rischio di credito; aumentare la liquidità; soddisfare il requisito di adeguatezza patrimoniale; ridurre il costo del prestito; aumentare la redditività delle operazioni bancarie per generare ulteriore profitto.

Svantaggi per gli investitori:

• Può contenere attività ad alto rischio pur avendo il rating di credito più elevato (AAA).
• L'elevato rendimento rispetto ad altri strumenti di debito della stessa qualità creditizia può essere dovuto alla presenza di attività rischiose sottostanti dei CDO, i cui pagamenti sono più elevati a causa dell'elevato rischio.
• Gli investitori si assumono i rischi di inadempimento da parte dei mutuatari di obbligazioni di debito che garantiscono i CDO.

Il crollo della piramide dei CDO nel mercato immobiliare statunitense è stata una delle cause della crisi finanziaria del 2008.

Nel caso di cartolarizzazione “classica” (fuori bilancio) di attività, l'emittente di titoli è aSPV (Special Purpose Vehicle) (ad esempio, 2014 Popolare Bari SME SrL), nelle cartolarizzazioni sintetiche, l'emittente è la banca originaria stessa (ad esempio, AU Small Finance Bank Limited).
Termini della stessa categoria