×
Contattaci per una prova gratuita:
+39 3453 53 44 23
Modalità suggerimenti è attiva Disattiva
Glossario

Swap

Categoria — Derivati
Uno swap è uno strumento finanziario derivato OTC, un accordo che consente di scambiare nel tempo un'attività o passività con un'altra attività o passività. Si tratta di un accordo sullo scambio finanziario di due parti in pagamenti periodici in futuro su termini pre-fissati.

Parametri di scambio:

• La denominazione dello swap, dalla quale vengono regolati tutti i pagamenti di entrambe le parti.

• Frequenza dei pagamenti e periodo di validità del contratto di swap.

• Il tasso di riferimento o di mercato a pronti a cui è collegato il pagamento variabile.

• Il venditore e l'acquirente dello scambio.

Le principali tipologie di contratti swap:

• Swap su tassi di interesse - un accordo obbligatorio tra le parti (controparti) sullo scambio di pagamenti periodici di interessi a un certo importo del valore nominale stabilito, chiamato importo del capitale nozionale. Di norma, una delle parti (il pagatore del tasso fisso) si impegna a pagare un altro tasso di interesse fisso alle date specificate durante la durata del contratto, mentre l'altra parte (il pagatore del tasso variabile) si impegna a pagare un tasso variabile, a seconda di alcuni tassi di riferimento. Le informazioni sull'IRS sono disponibili nella sezione degli indici

• Swap di valute: un accordo sullo scambio di valute in una data specifica a un tasso specifico, quindi il cambio inverso a un orario e a un tasso specifici.

• Commodity (index) swap - un accordo che fissa l'obbligo di una parte di effettuare pagamenti fissi in base al prezzo fisso dell'attività sottostante con una frequenza specificata e l'obbligo dell'altra parte di effettuare pagamenti fluttuanti in base al prezzo di mercato dell'attività sottostante.

• Credit Default Swap - un contratto in base al quale il venditore della protezione del credito si impegna a pagare all'acquirente un certo importo (di solito il valore nominale meno il valore del debito recuperato) in caso di uno specifico evento di credito. In cambio, l'acquirente trasferisce l'obbligazione sottostante al venditore o paga un adeguato rimborso. Possibile opzione di swap con valore recuperabile zero; in questo caso, il venditore della protezione del credito paga l'intero valore nominale del debito in caso di insolvenza del mutuatario. Le informazioni sul costo dei CDS per alcuni emittenti sono disponibili nel sezione Indici

Il punto per stipulare un contratto di swap è cambiare uno schema di pagamento in un altro. Ad esempio, un emittente di obbligazioni paga i pagamenti delle cedole agli investitori a un tasso di interesse fisso, può scegliere di scambiare pagamenti fissi con pagamenti variabili stipulando uno swap su tassi di interesse. Inoltre, la conclusione di un contratto di swap può essere interessante per le società che emettono obbligazioni in valuta estera al fine di convertire i pagamenti periodici nella valuta del paese emittente, a tal fine sarà utile uno swap di valuta.

Pertanto, grazie alla conclusione di contratti di swap, le società possono ottenere condizioni di prestito più interessanti sul mercato.
Termini della stessa categoria